Abbi cura di splendere

Mi trovavo sulla cima della collina e fissavo il tramonto che piano piano riempiva il cielo. Pensavo a quanto fosse romantico che ogni giorno il sole così caldo e così focoso, quando si andava incontro alla sera, in attesa della sua amata luna, si rendeva meno caldo per non scottare il candido bagliore, che essa emanava. Emozionato e sempre più imbarazzato, il sole diventava rosso con l’avvicinarsi della luna ed essa dalla sua ombra scura, veniva lentamente accompagnata dal sole verso il cambio di ruoli. Lui la amava così tanto, eppure non riusciva mai a dichiararle il proprio amore perché ogni volta, riempito d’imbarazzo, scappava nell’ombra come un’adolescente al suo primo amore. Il sole aveva paura che durante la permanenza nel cielo potesse succedere qualcosa alla luna; allora prese le sue figlie più raggianti e le mise al suo fianco, pronte a proteggerla.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: