Insegnami tu ad amarti…

 Si dice che ci portiamo nel cuore chi non siamo riusciti a tenerci accanto, non voglio che questo possa accadere a noi. Le persone sbagliano, feriscono, a volte uccidono, non fisicamente, ma più in profondità, quelle ferite che non possono essere rimarginate. Si può chiedere scusa, ma non basta… Come puoi rimediare? Passi ore a chiedertelo, giorni a pensarci ed anni a rimpiangerlo. Le cose finiscono quando c’è una fine, io non riesco a vederla. La fine è per chi non affronta le cose. Non voglio trovare il tuo sorriso solo in quelle fotografie dove teneramente ci stringevamo. Voglio vivere il tuo sorriso, voglio sentire il tuo profumo ancora, ancora e ancora. Non ne sono ancora sazio. La lontananza si dice che possa uccidere i sentimenti, si dice che possa rafforzarli, ma in questo caso ad ucciderti sono stato io. Io. Ti ho permesso di piangere, ti ho permesso di sentirti delusa da me, ti ho anche permesso di farti del male. Non avrei mai voluto. Avevo altro in mente. Altri progetti. Il passato ha ucciso tutto ciò che stavamo costruendo, scusami se non stato in grado di guardarti negli occhi e dirtelo, scusami se quello che ho fatto ti ha permesso di farti male.

Ti ho detto tante volte che io sono qua. Ma non voglio essere qua, se tu sei la. Io voglio essere dove sei tu. Voglio poterti stringere. Voglio poterti dare quello che ti ho detto. La verità è comunque una. Ti ho dato quello che temevi. Non sarò perfetto, non lo sono, non lo sono stato.
Insegnami tu ad amarti come meriti.

P.S. Grazie a Miri per il disegno della sabbia..Profumo.jpg

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: