Caro Babbo Natale…

Eccoci qua, come tutti gli anni arriva il periodo natalizio. Quest’anno manca, al momento, l’elemento che contraddistingue davvero il Natale: la neve. Ebbene sì, senza di essa si perde gran parte dell’atmosfera che tanto siamo abituati a vedere nei film, o meglio, che ci ha accompagnato durante la nostra infanzia. Quando come quest’anno viene a mancare la neve, a ricordarci che il periodo è quello natalizio ci pensa la televisione, proponendoci di continuo spot pubblicitari su pandori e panettoni, con lo stesso jingle pubblicitario che li contraddistingue da anni, ed i film, una letterina-babbo-natale1quantità immensa di film dedicati al Natale. Un momento speciale per stare con la famiglia. Costruire insieme ai figli o ai genitori il pupazzo di neve, fare l’albero, addobbare casa, le musiche caratteristiche. Tutto ciò crea un’atmosfera magica e davvero rasserenante. Di solito questa festa è simbolo di ricongiungimento familiare, chi si ritrova con tutti i parenti per il cenone e chi invece preferisce festeggiare il pranzo. Il momento più atteso dai bambini è sicuramente la mattina di Natale, che dopo essere passato nella notte Babbo Natale con la slitta trainata dalle renne, mangiato il suo latte con i biscotti torna al Polo Nord lasciando ai bambini buoni i regali richiesti nella regali1anno.jpgletterina. La cosa più bella per un genitore è vedere la gioia e la purezza di un bambino quando vede i suoi regali, piccoli o grandi che siano, sprizza felicità senza eguali. Gli occhi lucidi davanti a quel pacchetto nella speranza che sia proprio quello richiesto. Lo scarti, è lui! Il regalo che volevi! Subito esclami: “Guarda mamma, guarda papà, Babbo Natale mi ha portato quello che gli ho chiesto!!!”, e tu, col sorriso sul viso dai un tenero bacio sulla sua fronte.

P.S. BUON NATALE A TUTTI.

Una risposta a "Caro Babbo Natale…"

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: