Notizie? La ragione sta nel mezzo

Cammino per le strade, mi confronto con le persone, eppure molte volte ancora riesco a sorprendermi. Mi fa strano pensare che la maggior parte delle persone si basi sulle informazioni che gli vengono trasmesse dalle principali fonti, giornali_strillone-250x242come la tv, la radio e molti altri. La tipica frase che senti è: “Se lo dicono alla tv, perché non dovrebbe essere vero?”,può essere che sia vero come può essere che non lo sia. La televisione è ormai lo strumento più diffuso nelle case e questo lo rende un mezzo di grande potere, distruttivo o costruttivo. Ogni notizia che viene diffusa ha dei fondi di verità, però non sempre sono corrispondenti alla realtà. Per conoscere una notizia, bisognerebbe ricercare i vari punti di vista sulla vicenda. Questo non implica che la ragione la ha uno e l’altro ha torto, essa sta nel mezzo. Potendoci fidare poco di quello che leggiamo e vediamo, bisogna prendere le notizie e confrontarle su quello che poi realmente accade. Tale operazione porta ad un’affidabilità maggiore da parte della fonte. Personalmente parlando diffido molto dei telegiornali, cerco di affidare le notizie alle ricerchgiornalie approfondite in internet, guardando anche tra le pagine più remote dei più comuni motori di ricerca. Ad oggi posso dire che le notizie che sto analizzando sono ancora in fase di sviluppo quindi, ancora poco confrontabili coi fatti. Il consiglio che posso dare è prendere poco da tutti e provare a capire quale sia la vera sostanza della notizia perché difficilmente i fatti scomodi vengono raccontati a noi.

P.S. Grazie a Stefania A. che si è prestata a correggerlo.

I commenti sono chiusi.

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: